• giu

    30

    2020
  • 418
Premio Letterario per ragazzi

Premio Letterario per ragazzi "Don Giuseppe Pensabene" 2019-2020 - COMUNICATO STAMPA

Con una cerimonia atipica svoltasi sul sagrato della chiesa, si è conclusa la seconda edizione del premio letterario “Don Giuseppe Pensabene”. 

La manifestazione organizzato dalla comunità MASCI RC5 "Don G. Pensabene" in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria della Candelora, l’Avvenire della Calabria (Media-partner) e con il patrocinio del Centro Internazionale Scrittori Calabria e la sponsorizzazione della libreria Amaddeo si è svolta in due giorni consecutivi per evitare assembramenti e consentire ai vincitori di ritirare comunque i premi e gli attestati in una cornice di festa e di sicurezza.

Il Premio, lo ricordiamo era finalizzato a far conoscere tra i giovani la figura del pastore, dell’educatore e del grande letterato Don Giuseppe Pensabene seguendo le sue passioni più caratteristiche: la cultura umanistica, la storia della nostra città e l’associazionismo educativo. 

Su questi valori sono stati invitati gli studenti a misurarsi e a produrre degli elaborati. 

Notevole è stata la risposta da parte delle scuole con quasi 100 elaborati prodotti ed esaminati da una commissione formata dalle docenti – esterne alla comunità ma molto attive in parrocchia -Loredana Porcino, Margot Tromba e Mariolina De Benedetto. Le tre insegnanti, indicate dal parroco don Luigi Cannizzo, hanno esaminato singolarmente i lavori degli studenti per poi giungere alla classifica finale.

Un premio speciale è stato assegnato anche dal Cis la cui presidente Rosita Lorelay Borruto ha esaminato gli elaborati delle scuole secondarie di secondo grado.

Le due sessioni sono state presiedute dalla magister Maria Crocè affiancata da altri membri della comunità. Al tavolo si sono succeduti i primi tre classificati delle tre categorie (poesia, saggio breve e narrativa) con la consegna degli attestati e delle foto di rito con genitori e docenti accompagnatori. Alla fine dei due caldi pomeriggi estivi resta la soddisfazione di avere incontrato tanti bravi studenti che si sono fatti apprezzare per i loro lavori e la loro originalità. Certamente anche don Giuseppe Pensabene - che proprio su quel sagrato ha trascorso tanto tempo in dialogo continuo con i giovani – avrà continuato a sorridere soddisfatto da lassù.

 

Reggio Calabria, 30 giugno 2020

Ultimi articoli
Categorie
Archivi
Tag